Ginnastica Reggiana, numeri in aumento nella ritmica

L’SGR ha dovuto creare un nuovo corso a causa dell’incremento delle adesioni in una specifica disciplina. L’istruttrice Mariachiara Nicoletti: “Buon segno, dopo il covid c’è voglia di palestra. Sono cresciute soprattutto le piccoline del corso base”

Numeri in crescita per le ragazze di ritmica dell’SGR Ginnastica Reggiana che, per soddisfare le diverse richieste delle famiglie, quest’anno ha dedicato un intero corso di avviamento alla disciplina dei piccoli attrezzi.

“Solo di ginnastica ritmica abbiamo  un centinaio di ragazze – ci spiega Mariachiara Nicoletti – alle quali vanno aggiunte le atlete del settore agonistico e quelle della ginnastica artistica ed acrobatica. 

Il fatto che i numeri crescano significa che, dopo due anni di covid, le giovani ginnaste o aspiranti tali hanno voglia di tornare in palestra”.

L’SGR Ginnastica Reggiana ha suddiviso le iscritte alla ritmica promozionale in due sezioni: il corso base, dai 5 agli 8 anni e il corso avanzato dai 9 ai 16 anni, che si allenano presso la scuola media Amedeo d’Aosta, la palestra annessa allo stadio Mirabello e quella di Villa Cella.

“Abbiamo registrato un incremento delle adesioni soprattutto tra le ragazzine del corso base,  – conclude Mariachiara Nicoletti – Si tratta di bimbe che si avvicinano alla ginnastica per la prima volta e lo fanno con grande passione, mentre quelle dei corsi avanzati partecipano già ai campionato provinciali e regionali Uisp e Csi. Le più promettenti vengono successivamente selezionate per il settore agonistico di Federginnastica che svolge allenamenti quotidiani in via Mazzacurati”.